Archivi tag: Saoirse Ronan

Lady Bird: recensione

I tortuosi e sofferti percorsi dell’adolescenza ritratti in maniera incantevole in “Lady Bird”, dir Greta Gerwig, dal 1 marzo nelle nostre sale.

Dopo aver sbancato il botteghino oltreoceano ed aver vinto ben due Golden Globe, “Lady Bird”, opera prima in solitaria di Greta Gerwig, arriva nelle nostre sale dal 1 marzo.

Christine alias “Lady bird” è una liceale di Sacramento che sogna di andare a studiare a New York. Con un padre disoccupato ed una madre severa, Christine si sente prigioniera della vita della città di provincia, sempre uguale a se stessa, dove l’unica via di fuga è rappresentata da amicizie sbagliate o nei primi approcci con l’altro sesso.

La regista e sceneggiatrice della pellicola racconta così l’adolescenza, quale momento di profondo turbamento interiore, di errori ma anche di ricerca del proprio essere e della propria identità.

Protagoniste assolute sono la sempre brava Saoirse Ronan, nel ruolo di Lady Bird, e sua madre, l’ineccepibile Laurie Metcalf. Proprio nel rapporto di odio e amore tra madre e figlia si sviluppa e si articola il processo di crescita emotiva della giovane.

Gerwig sottolinea con maestria e delicatezza l’importanza dei valori propri della famiglia, in particolare del ruolo che una madre ha nel processo evolutivo dei propri figli. Molte sono le tematiche, sempre attuali ed universali, trattate dalla regista: dall’omosessualità nascosta, alla sessualità, al conformismo, all’amicizia.

Ad una sceneggiatura leggera e delicata si affianca un ritmo ben equilibrato supportato da un ottimo cast di attori. Curate le scenografie e ben delineati risultano i personaggi.

Lady Bird” è una commedia dolce amara che lucidamente ed argutamente riflette sull’adolescenza, sulle sue luci e le sue ombre.

Voto: 8

Lady Bird (commedia, USA, 2017) di Greta Gerwig. Con Saoirse Ronan, Laurie Metcalf, Lucas Hedges, Tracy Letts, Beanie Feldstein, Timothée Chalamet, Danielle Macdonald, Monique Edwards, Christina Offley, Roman Arabia, Odeya Rush, Lois Smith, Jake McDorman, Kathryn Newton, Laura Marano, Jordan Rodrigues – In uscita nelle nostre sale da giovedì 1 marzo 2018.


FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

Loving, Vincent: recensione

Solo il 16, 17 e 18 ottobre arriverà nelle nostre sale “Loving, Vincent” di Dorota Kobiela e Hugh Welchman: film d’animazione realizzato con attori e ridipinto utilizzando i quadri dell’artista Van Gogh.

kinopoisk.ru

Un evento speciale, solo per tre giorni, 16, 17 e 18 ottobre, arriverà sul grande schermo lo straordinario film di Dorota Kobiela ed Hugh Welchman, “Loving, Vincent”: un film d’animazione realizzato con attori e ridipinto utilizzando i quadri del famoso pittore Vincent Van Gogh.

La pellicola racconta le ultime settimane di vita del pittore olandese trasferitosi ad Arles, in Francia, nel 1888 ed indaga sulle vere cause della sua morte.

Il famoso pittore Vincent Van Gogh, pioniere dell’arte contemporanea e personaggio tormentato, nel luglio 1890 si spara in un campo di grano nei pressi di Arles. Il giovane Armand, figlio del postino Roulin, caro amico di Van Gogh, non convinto del suicidio dell’artista, ripercorre le sue ultime settimane di vita attraverso i luoghi e le persone che gli sono state vicine.

L’eccezionalità della pellicola consta sulla tecnica usata: è il primo lungometraggio interamente dipinto in cui gli attori animano i protagonisti dei quadri di Van Gogh. La pellicola d’animazione è stata fatta da una squadra di centoventicinque artisti che hanno riprodotto su tela, in puro stile Van Gogh, ognuna delle 65mila inquadrature.

Il risultato è semplicemente sorprendente: le vigorose pennellate dell’artista prendono vita in un turbinio di colori ed emozioni vivissime.

L’arte quale poesia dell’anima, respiro di vita si ritrova nelle parole dello stesso Van Gogh: “possiamo parlare soltanto attraverso i nostri quadri”.

I dipinti sono dunque la voce dell’artista, il suo mondo di emozioni e paure, che sopravvivono all’autore stesso.

La pittrice polacca Dorota Kobiela ed il regista inglese Hugh Welchman hanno reso possibile questo.

Loving, Vincent” è un prodotto cinematografico senza precedenti: una vera opera d’arte!

Voto: 10

Loving, Vincent (Gran Bretagna, Polonia, 2016) di Dorota Kobiela, Hugh Welchman. Con Aidan Turner, Helen McCrory, Saoirse Ronan, Douglas Booth, Jerome Flynn – In uscita nelle nostre sale da lunedì 16 ottobre 2017.


Brooklyn di Nick Hornby: il trailer

Candidato agli Oscar 2016, arriva il trailer dell’attesissimo “Brooklyn” diretto da John Crowley e scritto da Nick Hornby, dal 17 marzo nelle nostre sale.

Brooklyn-Movie-2015

E’ stato pubblicato il trailer ufficiale del film drammatico “Brooklyn”, diretto da John Crowley, che, dopo aver collezionato nomination e premi in tutto il mondo, arriverà nelle nostre sale dal 17 marzo.

Adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Colm Tóibín, il film ha già ha vinto il BAFTA per il Miglior film britannico ed è in corsa per ben tre Oscar nelle categorie di “Miglior film”, “Miglior attrice protagonista” e “Migliore sceneggiatura non originale”.

 

Scritto da Nick Hornby, la pellicola racconta la storia di Eilis (Saoirse Ronan), un’immigrata irlandese che, negli anni ’50, si trasferisce a New York in cerca di un futuro migliore. Dopo un turbolento periodo iniziale, Eilis presto riesce a costruirsi una vita a Brooklyn e si innamora di Tony, un idraulico italiano. In seguito all’improvvisa scomparsa della sorella, la ragazza tornerà in Irlanda dalla madre. Adesso Eilis dovrà scegliere se ritornare a vivere nella sua terra d’origine o continuare la sua avventura americana.

Il cast si compone di Saoirse Ronan, Domhnall Gleeson, Emory Cohen, Jim Broadbent e Julie Walters.