Archivi tag: film action

Bruce Willis nel cast per Die Hard Year One

Bruce Willis ritornerà nei panni di John McClane per il nuovo capitolo della saga poliziesca “Die Hard”.

Dopo anni di rumors e di illazioni, il regista Len Wiseman ha confermato la presenza nel cast di Bruce Willis nei panni del protagonista John McClane per il nuovo ed attesissimo capitolo della famosa saga poliziesca di “Die Hard”.

Die Hard Year One”, una sorta di prequel e sequel dei capitoli precedenti, vedranno il noto attore Brce Willis nei panni di John McClane ai giorni nostri, mentre un nuovo attore interpreterà lo stesso personaggio negli anni ’70, quando era un poliziotto di New York.

Ancora non si conosce il nome del nuovo attore ne dello sceneggiatore.

La saga cinematografica poliziesca di “Die Hard” è nata nel 1988 con il primo capitolo e si basava su una novella del 1979 “Nothing Lasts Forever” di Roderick Thorp. I capitoli che sono seguiti, “58 minuti per morire – Die Harder (Die Hard 2)” del 1990; “Die Hard – Duri a morire (Die Hard with a Vengeance)” del 1995; “Die Hard – Vivere o morire (Live Free or Die Hard)” del 2007 e “Die Hard – Un buon giorno per morire (A Good Day to Die Hard)” del 2013, hanno riscosso un buon successo di critica e di botteghino.

Lo stesso regista Len Wiseman non è estraneo all’universo di John McClane: ha diretto “Die Hard – Vivere o morire” nel 2007.

La produzione della pellicola dovrebbe iniziare entro la fine dell’anno.

I fan di McClane attendono con ansia il ritorno del loro beniamino sul grande schermo.

FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

John Wick 3: pronto per il 2019

L’affascinante killer John Wick ritornerà sul grande schermo per una nuova avventura nel 2019.

L’action saga di “John Wick” si appresta ad avere un sequel, che secondo la Lionsgate, arriverà sul grande schermo nel maggio 2019.

Dopo aver riscosso il successo di botteghino con il secondo capitolo, l’affascinante attore Keanu Reeves è pronto ad indossare nuovamente i panni di John Wick.

Poche sono ancora le notizie riguardo questo nuovo capitolo. QuDerek Kolstad, che ha scritto la sceneggiatura dei primi due film, è stato confermato e sarebbe gia all’opera per la stesura del terzo. Non ci sono ancora conferme invece per la cabina di regia, anche se Chad Stahelski, regista dei primi due capitoli, ha più volte espresso la sua volontà nel dirigerlo.

Infatti il regista ha recentemente dichiarato in un’intervista a Collider:

“Stiamo scrivendo la sceneggiatura proprio adesso. Stiamo lavorando il più velocemente possibile. Se non sarà per la fine di quest’anno sarà per l’inizio del prossimo. Al momento sto lavorando come regista preparatore. Spero che il tempo ci aiuti. Vorrei assolutamente essere io a dirigere il film. Se guardate i primi due, c’è solo un modo in cui le cose possono andare, quindi vedremo di risolvere tutti i problemi”.

La saga action di “John Wick” ha riscosso ben 88 milioni di dollari con il primo capitolo nel 2014 e ben 172 milioni di dollari con il secondo.

Transformers – L’ultimo cavaliere: recensione

Dal 22 giugno arriva nelle nostre sale l’ultimo capitolo del famoso franchise robotico “Transformers – L’ultimo cavaliere” diretto da Michael Bay.

Michael Bay ritorna a dirigere il nuovo capitolo della famosa saga robotica action – sci fi di “Transformers”, “Transformers – L’ultimo cavaliere”, dal 22 giugno al cinema.

Dopo aver riscosso il successo al botteghino internazionale, il quinto capitolo del noto franchise inaugura una nuova trilogia.

Questo nuovo capitolo si caratterizza per spettacolarità di effetti speciali ma anche per una sceneggiatura ironica che rasenta il ridicolo.

L’incipit vede i Transformers combattere al fianco di Re Artù e Merlino, nel V° secolo. La storia dell’uomo si caratterizza nei secoli per la presenza più o meno celata dei robottini Hasbro.

Oggi gli umani ed i Transformers sono in guerra. Optimus Prime è scomparso. Una nuova minaccia aliena grava sulla Terra: dal passato emerge la chiave per salvare il Pianeta. Solo Cade Yeager (Mark Wahlberg), ricercato dal Governo perché protettore dei Transformers, Bumblebee, un lord inglese (Sir Anthony Hopkins) ed una professoressa di Oxford (Laura Haddock) potranno decodificare la chiave e salvare il mondo.

In questo quinto capitolo c’è un po’ di tutto: da “King Arthur” ad “Armageddon”, passando per “Star Wars”. Perché “Transformers – l’ultimo cavaliere” è un Blockbuster a tutti gli effetti e con tutti gli ingredienti giusti: diverte, affascina, ammalia con i suoi effetti speciali ed il suo ritmo sempre crescente.

La sceneggiatura rasenta il ridicolo, i personaggi risultano appena tratteggiati, ma poco importa per il fine spettacolare che la pellicola si è prefissata!

Il cast si arricchisce di Anthony Hopkins, sempre apprezzato attore, e dell’affascinante Laura Haddock.

Bay ritorna così a dare una nuova linfa vitale ad un franchise che negli ultimi capitoli sembrava essere arrivato al capolinea.

Trasformers – l’ultimo cavaliere” è un blockbuster che sicuramente incontrerà i gusti dei più giovani e dei fan dei robot della Hasbro.

Voto: 7

Transformers – L’ultimo cavaliere (2017, action, sci-fi, Usa) di Michael Bay; con Mark Wahlberg, Anthony Hopkins, Laura Haddock, John Turturro, Stanley Tucci, Josh Duhamel, Isabela Moner, Tyrese Gibson, Jean Dujardin, Peter Cullen, Kevin Kent, Jerrod Carmichael, Allen Phoenix, John Goodman, Santiago Cabrera, Gil Birmingham, Ken Watanabe, Frank Welker – in uscita nelle nostre sale da giovedì 22 giugno 2017.


Attacco al potere 2: recensione

Spari, esplosioni e inseguimenti per un livello di adrenalina alle stelle nel nuovo attesissimo sequel “Attacco al potere: London has fallen” con Gerard Butler, Aaron Eckhart e il premio Oscar Morgan Freeman.

att2

Arriva nelle sale italiane il 3 marzo il sequel del già campione di incassi “Attacco al potere: Olympus has fallen”, con Gerard Butler nei panni dell’invincibile capo scorta del Presidente degli Stati Uniti, interpretato da Aaron Eckhart. Regia di Babak Najafi.

Questa volta è Londra a cadere. Dopo essere riuscito a tornare nei servizi segreti, Mike Banning (Gerard Butler) è in attesa dell’imminente arrivo del suo primo figlio insieme alla moglie Leah (Radha Mitchell). La morte improvvisa del primo ministro britannico però sconvolge il mondo intero e Mike dovrà organizzare la partecipazione del Presidente degli Stati Uniti al funerale che si svolgerà a Londra. Approfittando della presenza di tutti i capi di Stato nella capitale britannica per le esequie, il terrorista internazionale Aamir Barkawi, mosso da vendetta personale, cercherà in tutti i modi di far capitolare i governi delle più grandi nazioni al mondo. Toccherà di nuovo a Mike salvare il Presidente e il mondo occidentale.

Con una dose di adrenalina senza precedenti, “Attacco al potere 2: London has fallen” riporta Gerard Butler nella sua veste di eroe degli Stati Uniti.

L’avventura questa volta si trasferisce da Washington a Londra ed il terrorista, invece che coreano, è un mercante d’armi mediorientale, riproponendo l’ormai estenuante cliché:

“Arabi=cattivi, Americani=buoni”

Se nel primo film la sceneggiatura aveva dato al protagonista un particolare e spiccato senso di ironia, specialmente quando egli si ritrova a parlare direttamente con l’antagonista, in questo sequel questa sua caratterizzazione viene portata all’estremo, rendendolo ancor di più (se possibile) ignaro della paura e del pericolo, e allo stesso tempo al limite del ridicolo (“Perché non te ne torni in Fankulistan?” chiede a un certo punto Banning a un terrorista).

Il montaggio e gli effetti speciali sono a regola d’arte per una trama che risulta avvincente ma talvolta troppo prevedibile: tanta adrenalina ma poca suspence.

Una considerazione necessaria merita la figura del primo ministro italiano, raffigurato come l’unico capo di governo che si concede un tour privato ad una delle torri dell’Abbazia di Westminster insieme alla sua compagna di 30 anni più giovane; riusciremo mai a togliere questa idea di noi agli americani?

Luoghi comuni e spirito americanocentrico a parte, “Attacco al potere 2: London has fallen” è sicuramente un film d’azione ben confezionato per una serata adrenalinica dal divertimento assicurato.

VOTO: 7

Attacco al Potere 2 (action, 2016, “London has Fallen”) di Babak Najafi; con Gerard Butler, Aaron Eckhart, Morgan Freeman, Alon Aboutboul, Angela Bassett, Robert Forster, Jackie Earle Haley, Melissa Leo, Radha Mitchell, Sean O’ Bryan, Charlotte Riley, Waleed Zuaiter – in uscita nelle nostre sale da giovedì 3 marzo 2016.

 

Alicia Vikander: super action per Bourne 5

La nota attrice svedese Alicia Vikander ha svelato qualche curiosità sul suo nuovo ruolo di eroina super action nel prossimo capitolo del fortunato franchise di “Bourne” accanto a Matt Demon.

vikander0

L’affascinante attrice svedese Alicia Vikander, dopo aver fatto incetta di nomination ai Golden Globe ed ai BAFTA, ed in seguito alla recente candidatura al premio Oscar, ha recentemente rilasciato interessanti curiosità sul suo prossimo ruolo in “Bourne 5”, il fortunato franchise con Matt Demon diretto da Paul Greengrass.

La Vikander ha così definito il suo prossimo ruolo durante un’intervista a The Wrap:

“Non sarà un action convenzionale, come ce lo si aspetterebbe. Il mio ruolo nel film sarà un vero e proprio “action-driven”.

L’attrice ha anche rilasciato qualche notizia sulle prime immagini del film:

“C’è stato il collasso finanziario, la grande recessione. Troveremo Jason Bourne in un luogo oscuro e di tortura”.

L’attrice ha dovuto rinunciare alla sua partecipazione ad “Assassin’s Creed”, attesa versione cinematografica dell’omonimo celebre videogioco e diretta da Justin Kurzel, per poter affiancare Matt Demon in “Bourne 5”.

La scelta della Vikander sembra rispondere a motivi di marketing: il franchise di “Bourne” è sicuramente uno dei più popolari degli ultimi anni.

“Bourne 5” arriverà nei cinema americani il 28 luglio 2016.

Mission Impossible – Rogue Nation: tutte le curiosità

Dal 19 agosto arriva nelle sale il nuovo e spettacolare capitolo di “Mission Impossible”, “Mission Impossible – Rogue Nation” con Tom Cruise.
Mission Impossible V

Il divo hollywoodiano Tom Cruise si prepara a conquistare il botteghino internazionale quest’estate con il quinto capitolo della fortunata saga cinematografica di “Mission Impossible”, “Mission Impossible – Rogue Nation” diretta da Christopher McQuarrie.

Molte sono le curiosità che riguardano questo quinto capitolo.

  • Tom Cruise, protagonista e produttore del film, ha deciso di non aspettare i risultati del box office ed ha già annunciato che ci sarà un sesto capitolo! Le riprese dovrebbero iniziare la prossima estate, sperando che il botteghino premi l’entusiasmo e l’ottimismo di Cruise!

Continua la lettura di Mission Impossible – Rogue Nation: tutte le curiosità

Tom Cruise nell’action thriller Mena

Il sex symbol Tom Cruise ritorna al cinema con l’action movie “Mena” diretto da Doug Liman.

tom0

L’affascinante star hollywoodiana Tom Cruise ritorna sul set con il regista Doug Liman, dopo “Edge of Tomorrow”, per il nuovo action thriller “Mena”.

Le riprese sono appena iniziate in Georgia e dureranno fino alla fine di luglio.

Il film racconta la vera storia di Barry Seal (Tom Cruise), un aviatore statunitense accusato di riciclaggio di denaro sporco e traffico di droga. In seguito ad un accordo con il governo americano, Barry diventò un prezioso informatore sotto copertura e contribuì ad arrestare molti criminali del cartello di Medellin.

Continua la lettura di Tom Cruise nell’action thriller Mena

Mad Max: il sequel senza l’imperatrice Furiosa

Il regista George Miller ha annunciato il titolo ed alcune indiscrezioni del sequel di “Mad Max – Fury Road”.

Mad Max Fury Road - Charlize Theron As Imperator Furiosa Wallpaper

Dopo aver conquistato i botteghini internazionali, il film action post apocalittico “Mad Max-Fury Road” inaugurerà una nuova trilogia. Il sequel, come ha dichiarato lo stesso regista George Miller, sarà “Mad Max: The Wasteland”.

“The Wasteland” è il nome del mondo in cui è stato ambientato il primo capitolo di “Mad Max”, datato 1979 che vedeva protagonista Mel Gibson.

Continua la lettura di Mad Max: il sequel senza l’imperatrice Furiosa