Archivi tag: Emily Watson

The Happy Prince – l’ultimo ritratto di Oscar Wilde: recensione

Rupert Everett porta sul grande schermo “The Happy Prince – l’ultimo ritratto di Oscar Wilde”, dal 12 aprile al cinema.

Il noto attore britannico Rupert Everett scrive, dirige ed interpreta “The Happy Prince – l’ultimo ritratto di Oscar Wilde”, dal 12 aprile al cinema.

Dopo il grande successo per le sue commedie teatrali, Oscar Wilde è caduto in disgrazia. Processato per la sua esplicita omosessualità e condannato a due anni di lavori forzati, si ritrova esiliato geograficamente e spiritualmente. La salute inizia a vacillare, così come il suo animo sempre tormentato.
Dopo esser ricaduto nel vortice di passioni ed amori con il giovane Lord Douglas nella soleggiata Napoli, Wilde ritorna in Francia dove troverà la morte. Solo gli amici più cari, Reggie Turner (Colin Firth) e Robbie Ross (Edwin Thomas), gli resteranno accanto fino alla fine dei suoi giorni.

Rupert Everett con “The Happy Prince” vuole raccontare il lato più intimo del noto scrittore Oscar Wilde. C’è tutto Wilde: la sua genialità e romanticismo, il suo eclettismo ed egoismo, le sue perversioni e peccati, ma anche tutta la sua ritrovata cristianità. Così la nota favola “Il principe Felice” diviene metafora della vita stessa di Wilde. Come la statua del principe felice che progressivamente si spoglia di tutti i suoi sfarzosi ornamenti per donarli ai più bisognosi, così il grande autore dona tutta la sua arte per trovare la redenzione nel Regno dei Cieli.

La regia di Everett è sicuramente molto particolare: i suoi piani sequenza seguono i protagonisti prima da vicino affinché si crei un rapporto preciso e ben delineato tra telecamera e attore, poi progressivamente da lontano. Come ha dichiarato lo stesso regista in conferenza stampa “il mio stile è fortemente influenzato dai fratelli Dardenne ma anche da un’estetica CCTV“.

Ad uno stile di ripresa particolare si aggiunge una fotografia molto curata e dettagliata che s’ispira ai celebri dipinti di Toulouse Lautrec e Monet.

Oscar Wilde è sempre stato un autore molto controverso: omosessuale in tempi in cui era considerato un “grave peccato”, eterno romantico e profondo cristiano come testimoniano non solo alcune sue bellissime fiabe, quali “il principe felice” o “il gigante egoista”, ma soprattutto per il suo “De Profundiis”.

Everett cerca di raccontare l’uomo – Oscar Wilde, con tutte le sue luci ed ombre, le sue fragilità e sogni. Ne esce un ritratto importante ma forse troppo buonista ed edulcorato!

Oscar Wilde non ha più bisogno di esser riscattato moralmente per le sue scelte sessuali, ma dovrebbe essere apprezzato per la sua genialità letteraria.

Voto: 7

The Happy Prince (commedia, Italia, Belgio, Germania, Gran Bretagna; 2018) di Rupert Everett. Con Rupert Everett, Colin Firth, Colin Morgan, Edwin Thomas, Emily Watson, Tom Wilkinson, Béatrice Dalle, John Standing, Edward Fox, Miranda Richardson, Daniel Weyman, André Penvern -In uscita nelle nostre sale da giovedì 12 aprile 2018


FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

Monster Family: recensione

Dal 19 ottobre arriva nelle sale “Monster Family”, film d’animazione diretto dal regista Holger Tappe.

Monster Family” arriverà nelle nostre sale dal 19 ottobre, diretto dal regista tedesco Holger Tappe (“Impy e il mistero dell’isola magica”, “Impy Superstar – Missione Luna Park”, “Animal United”).

Adattamento cinematografico del romanzo “Happy Family” (in Italia con il titolo “La mia famiglia e altri orrori”) scritto dal vincitore dell’Emmy Award David Safier, il film vede la partecipazione nel doppiaggio italiano di due famose voci del panorama musicale: Carmen Consoli e Max Gazzè.

La famiglia Wishbone non è propriamente un famiglia felice: la maldestra mamma Emma deve fronteggiare due ingestibili figli ed un marito sempre troppo stanco a causa del suo alienante lavoro. Quando però Emma sarà scelta dal triste e solitario Conte Dracula per diventare sua moglie, la vita della famiglia Wishbone sarà sconvolta. Infatti grazie ad un potente incantesimo i componenti della famiglia saranno trasformati in orribili mostri: Emma si trasforma in un vampiro, Frank nel mostro di Frankenstein, Fay in una mummia e Max in un piccolo lupo mannaro. Solo il ritrovato e rispettivo amore dei vari componenti riuscirà a spezzare il terribile incantesimo.

“Monster Family” è un film d’animazione 3D destinato ai più piccoli ed alle famiglie. Il messaggio è semplice e diretto: solo l’unione e l’amore filiale possono vincere tutte le avversità!

La pellicola vanta un buono ritmo ed una buona grafica. Buone sono anche alcune idee che omaggiano figure cinematografiche di ieri e di oggi: il gobbo servitore del conte Vlad risulta un divertente incrocio tra Renfield ed Igor; Dracula si veste come Magneto, con tanto di casco e tutina aderente.

In realtà la pellicola presenta una struttura narrativa troppo confusionaria ed un umorismo troppo triviale. Infatti il film riesce a strappare molti sorrisi, ma poche risate.

Il regista, infatti, preferisce un registro cauto, senza troppe velleità o trovate interessanti.

“Monster Family” è un film per i più piccoli in perfetto clima di Halloween.

Voto: 6

Monster Family (Germania, Animazione, 2017) di Holger Tappe, con Carmen Consoli, Max Gazzè, Emily Watson, Jason Isaacs, Nick Frost, Jessica Brown Findlay, Celia Imrie, Catherine Tate – in uscita nelle nostre sale da giovedì 19 ottobre 2017.