Archivi tag: commedia americana

ll libro di Henry: recensione

Naomi Watts è la protagonista del film drammatico “Il libro di Henry”, diretto da Colin Trevorrow, nelle nostre sale dal 23 novembre.

Dal 23 novembre arriva nelle nostre sale il film drammatico “Il libro di Henry” con protagonista Naomi Watts e diretto da Colin Trevorrow (“Jurassic Park”).

Hudson Valley, tranquilla cittadina americana, piena di verde e di deliziose villette. Susan Carpenter (Naomi Watts) è una madre single di due ragazzi: Henry (Jaeden Lieberher), undicenne prodigioso; ed il piccolo Peter (Jacob Tremblay). Quando Henry scoprirà che la vicina di casa, sua compagna di classe, cela dei segreti inconfessabili, deciderà di aiutarla. Nel frattempo però Henry scoprirà di avere un’incurabile malattia così dovrà essere Susan, suo malgrado, a dover metter in atto il piano del piccolo per salvare la vicina di casa.

A metà strada tra il thriller ed il sentimentale, “Il libro di Henry” è un film coinvolgente e drammaticamente realistico.

La sceneggiatura è complessa e la pellicola ha due anime ben distinte: la prima parte della pellicola racconta il mondo di Henry, bambino prodigio e pilastro della sua famiglia. È un padre e compagno premuroso di una madre infantile e fragile, affettuoso genitore ed amico del fratello minore. La seconda parte della pellicola vede protagonista Susan, e la sua crescita emotiva, la sua evoluzione dall’età infantile a quella matura.

Diversi sono anche i toni narrativi: si passa dalla tradizionale comedy al thriller, per poi arrivare ad un finale sicuramente mieloso e positivo. La scarsa linearità narrativa che caratterizza questa pellicola lo ha reso bersaglio di molte critiche oltreoceano. In realtà il film scorre velocemente come un fiume in piena, coinvolgendo ed avvolgendo lo spettatore in un turbinio di emozioni e lacrime.

Bellissimi sono i dialoghi e la scenografia, curata la fotografia, sostenuto il ritmo.

Molto buone sono anche le interpretazioni: da una piacevolmente ritrovata Naomi Watts, al giovane Jaeden Lieberher, già apprezzato nel recente remake di “It”.

“Il libro di Henry” è un film drammatico, poeticamente straziante che vuole riflettere sul senso della vita al di là della morte.

Il messaggio del film è molto semplice ma allo stesso tempo importante: ciò che importa sono le azioni buone che si compiono oggi per costruire un domani migliore.

Non mancano le lacrime, ma anche qualche sorriso per questo piccolo delizioso prodotto cinematografico che è “Il libro di Henry”.

Voto: 8

Il libro di Henry (The Henry’s Book, Drammatico, USA, 2017) di Colin Trevorrow. Con Naomi Watts, Jaeden Lieberher, Jacob Tremblay, Sarah Silverman, Lee Pace, Maddie Ziegler, Dean Norris, Tonya Pinkins – in uscita nelle nostre sale da giovedì 23 novembre 2017.

FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

L’Incredibile Vita di Norman: recensione

Richard Ghere è il protagonista de “L’Incredibile Vita di Norman”, commedia agro dolce diretta da Joseph Cedar .

Dal 28 settembre arriva nelle nostre sale “L’Incredibile Vita di Norman”, commedia agro dolce scritta e diretta da Joseph Cedar, con protagonista il sempre affascinante Richard Ghere.

Norman è un distinto signore ebreo che vive a New York, che aggiusta le situazioni, millanta conoscenze, fa e chiede favori. Un giorno la fortuna sembra girare per il verso giusto: conquista le simpatie di un parlamentare israeliano che di lì a qualche anno diventa primo ministro. A quel punto la vita di Norman cambia: tutti i potenti di New York lo omaggiano e lo cercano. Quell’amicizia però si mostrerà molto pericolosa.

Joseph Cedar (Orso d’Argento nel 2007 per “Beaufort”) scrive e dirige una commedia dai toni agro-dolci sulla necessità dell’uomo di rapportarsi con gli altri e di trovare la propria identità solo nelle relazioni. Infatti Norman cerca di soddisfare le altrui necessità per ricevere in cambio rispetto e ammirazione. Cedar così attualizza personaggi biblici della tradizione ebraica dove l’uomo solo necessita di essere accettato dagli altri per sentirsi vivo. In realtà il protagonista scopre presto che solo ritrovando la propria autostima potrà ergersi a Uomo.

Occhieggiando alle commedie brillanti di Woody Allen, Cedar racconta una storia ironica ma profondamente drammatica.

In una società, quale quella attuale caratterizzata dai soliti “furbetti” e di selfie, riscoprire temi quali la dignità della persona e l’integrità morale ed etica dell’essere umano è sicuramente un tema spinoso.

All’ottima interpretazione di Richard Ghere corrisponde una buona regia ed una sceneggiatura che ben si articola tra zone d’ombra e di luce.

L’Incredibile Vita di Norman” è sicuramente un buon prodotto cinematografico che però manca di quel quid necessario di ironia ed arguzia per la sua sublimazione.

Voto: 8

L’Incredibile Vita di Norman” (“Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer”, commedia, USA, 2017) di Joseph Cedar; con Richard Gere, Michael Sheen, Steve Buscemi, Charlotte Gainsbourg, Josh Charles, Dan Stevens, Lior Ashkenazi, Harris Yulin – in uscita nelle nostre sale da giovedì 28 settembre 2017


Insospettabili sospetti: recensione

Dal 4 maggio arriva nelle nostre sale la divertente commedia “Insospettabili sospetti” con Morgan Freeman, Alan Arkin e Michael Caine.

ins0

Dopo aver sbancato il botteghino d’oltreoceano arriva finalmente in Italia la commedia divertente “Insospettabili sospetti” di Zack Braff (“La mia vita a Garden State” e “Wish I Was Here”) con protagonisti i sempre apprezzati Morgan Freeman, Alan Arkin e Michael Caine.

Remake del film vincitore di ben 4 premi Oscar “Vivere alla grande” di Martin Brest del 1980, la pellicola si ambienta ai giorni nostri, in un’America in piena crisi economica, tra scandali finanziari e disoccupazione dilagante.

Willie, Joe ed Al sono tre vecchietti in pensione, amici da sempre ed ex colleghi di una fabbrica da poco venduta ed espatriata all’estero con i loro piani pensionistici. Le banche minacciano pignoramenti, le pensioni sono congelate: i tre nonnetti si ritrovano senza più un soldo a dover fronteggiare mutui-sanguisuga, cure mediche, nipotine da crescere. Così, un giorno, i tre amici decidono di rapinare la propria banca, artefice del loro tracollo finanziario.

“Insospettabili sospetti” è un inno alla vita over 70: i protagonisti nonostante la loro avanzata età, schiacciati da un establishment senza scrupoli decidono di voler reagire, di rinascere. Scelgono di sognare ancora in grande, di abbandonarsi alle gioie del sesso, di sposarsi.

A differenza del film originale del 1980, “Insospettabili sospetti” fotografa una situazione americana, ma anche internazionale, piegata dalla crisi economica e sociale, dove i meccanismi finanziari ed economici strozzano ed impoveriscono anche i pensionati!

Il film vanta una sceneggiatura semplice ed una regia lineare, senza molte ambizioni. Molte sono le gag divertenti anche se non mancano déjà vu e sequenze citofonate. Lo sviluppo narrativo però è fluido ed il ritmo sempre incalzante. Il successo della pellicola è dovuto soprattutto ai suoi protagonisti, mattatori d’eccezioni: Freeman, alla veneranda età di 79 anni, Arkin di 83 e Caine di 84, riempiono lo schermo e creano una magica empatia con lo spettatore.

Insospettabili sospetti” è una bella commedia, leggera e divertente dal retrogusto dolce amaro poiché racconta una situazione drammaticamente attuale.

Voto: 8

Insospettabili Sospetti (Going in Style, commedia, 2017, Usa) di Zack Braff; con Alan Arkin, Morgan Freeman, Michael Caine, Matt Dillon, Ann Margret, Joey King, Katlyn Carlson, Richie Moriarty, Nancy Sun, Christopher Lloyd, Peter Serafinowicz, Maria Dizzia, Josh Pais, John Ortiz – in uscita nelle nostre sale da giovedì 4 maggio 2017.


La festa prima delle feste: recensione

Jennifer Aniston e Jason Bateman sono i protagonisti della nuova scatenata commedia natalizia “La festa prima delle feste”, dal 7 dicembre nel nostre sale.

festa0

Dal 7 dicembre arriva nelle nostre sale l’irriverente commedia natalizia “La festa prima delle feste” con Jennifer Aniston, Jason Bateman e TJ Miller.

Diretto da Josh Gordon e Will Speck, che hanno già diretto Jennifer Aniston e Jason Bateman in “Due cuori e una provetta”, il film si basa sulla storia di Jon Lucas e Scott Moore, noti sceneggiatori di “Una notte da leoni”.

Lo spietato amministratore delegato (Jennifer Aniston) di una grande azienda decide di voler chiudere la filiale capeggiata dal fratello scapestrato. Così il direttore della filiale insieme ai suoi collaboratori decidono di organizzare un selvaggio party natalizio aziendale per impressionare un potenziale cliente e chiudere una vendita che salverà il posto di lavoro a tutti.

“La festa prima delle feste” è la classica commedia natalizia americana che assicura tanto divertimento e confusione.

Molte sono le gag divertenti e spassose grazie anche ad un cast di volti noti ed amati dal grande pubblico, da Jason Bateman a Jennifer Aniston.

Feste esagerate, tanto alcool e sesso: questo sembra essere il mix perfetto e prediletto dai cinepanettoni nazionali e d’oltreoceano! Infatti ad un buon ritmo e gag spassose corrispondono alcuni sketch estremamente volgari e scurrili, che risultano essere superflui e non necessari per lo svolgimento narrativo. C’è così l’impiegata repressa e petomane, il cannone spara cocaina che colpisce l’inconsapevole ospite d’onore, vari ed espliciti riferimenti sessuali ed accoppiamenti insoliti.

Ad eccezione di tali gag, degne proprio degli sceneggiatori di “Una notte da leoni”, la commedia risulta essere semplicemente una storia leggera che vuole ridere e far ridere di se stessa.

Voto: 6

La festa prima delle feste (Commedia, USA, 2016) di Josh Gordon e Will Speck, con Kate McKinnon, Olivia Munn, Jennifer Aniston, Jamie Chung, Jason Bateman, T.J. Miller, Abbey Lee, Courtney B. Vance, Matt Walsh, Jillian Bell, Rob Corddry, Randall Park, Oliver Cooper – in uscita nelle nostre sale da mercoledì 7 dicembre 2016


Sex and the City 3: tutte le novità

Secondo Sarah Jessica Parker “Sex and the City 3”, terzo capitolo dell’omonimo franchise di successo, potrebbe realizzarsi al più presto!

sex0

Dopo alcuni rumors che si sono avvicendati negli ultimi mesi, l’attrice Sarah Jessica Parker ha recentemente dichiarato che il terzo capitolo di “Sex and the City” potrebbe arrivare al più presto sul grande schermo.

Le quattro amiche Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte sarebbero così pronte a ritornare sul grande schermo per una nuova ed emozionante avventura.

La notizia ha riscosso molto scalpore tra i fan della serie prima tv e poi cinematografica.

Sarah Jessica Parker durante un’intervistata da Jane Pauley alla CBS Sunday Morning ha così dichiarato:

“l’idea di Sex And The City 3 è ancora nel cassetto; non ne stiamo ancora discutendo, ma chi la conserva la tirerà fuori entro breve”.

Alle riflessioni del giornalista riguardo l’eta avanzata delle protagoniste, la Parker ha risposto alla Carrie Bradshaw:

“Immagino quelle donne (Carrie, Miranda, Samantha e Charlotte) sempre pronte a guardare al futuro rimanendo consapevoli del loro passato, e dovremmo vivere tutti come loro!”.

Nel frattempo Sarah Jessica Parker è la protagonista della sit com per la tv “Divorce” creata da Sharon Horgan.

Come d’Incanto 2: tutte le novità

L’attesissimo sequel della commedia Disney “Come d’incanto” ha trovato finalmente il suo regista in Adam Shankman.

ench0

Dopo ben 10 anni ed un incasso pari a 340 milioni di dollari, la Disney ha finalmente ufficializzato il secondo capitolo del musical rom-com “Come d’Incanto”.

Per la regia è stato scelto Adam Shankman, noto per “Hairspray” e “Prima o poi mi sposo”, mentre le riprese inizieranno nell’estate del 2017.

Il nuovo capitolo s’intitolerà “Disenchanted” e dovrebbe ambientarsi una decina di anni dopo il primo capitolo. Come recita il titolo non proprio tutto deve essere andato nel verso giusto!

Amy Adams, resa famosa da “Come d’Incanto”, tornerà ad indossare gli abiti di Giselle, mentre ancora non hanno trovato conferma il ritorno sul set di Patrick Dempsey, James Marsden, Idina Menzel e Susan Sarandon.

Nel frattempo Amy Adams ritornerà presto sul grande schermo con il film sci-fi “Arrival”.

Cafè Society: recensione

Kristen Stewart e Jesse Eisenberg sono i protagonisti della nuova commedia romantica “Cafè Society” di Woody Allen

c0

Il noto regista newyorkese Woody Allen ritorna al cinema, dal 29 settembre, con un nuova commedia romantica “Cafè Society” con protagonisti Kristen Stewart e Jesse Eisenberg.

Hollywood anni ’30. Il giovane ebreo Bobby Dorfman (Jesse Eisenberg) arriva a Los Angeles per cambiare vita. Grazie allo zio, l’impresario di successo Phil (Steve Carrell), Bobby riuscirà presto ad ambientarsi e s’innamorerà della innocente ed ordinaria segretaria Vonnie (Kristen Stewart). Ma Vonnie ha una storia segreta con Phil. Bobby, deluso e ferito, ritornerà a New York dove, ben presto, otterrà successo con la gestione del night “Cafè Society” e sposerà la bellissima Veronica (Blake Lively). Il destino però, come è solito suggerire il regista Allen, ha spesso più fantasia di noi ed è sempre pronto a sorprenderci.

Cafè Society” è il tipico film di Allen: c’è tanto romanticismo, molte riflessioni sull’amore e sull’eterna ricerca del partner ideale, c’è anche tanta ironia e battute sagaci.

Bellissima è la ricostruzione storica, dai vestiti agli ambienti, ottima la fotografia. Buono è il ritmo anche se più lento nella parte hollywoodiana e più frenetico in quella newyorkese.

Nonostante la pellicola di Allen si presenti onesta e lineare, ciò che sicuramente stona è la scelta della protagonista femminile. Infatti accanto ad un sempre apprezzabile Jesse Eisenberg, al più noto Steve Carrell ed alla affascinante Blake Lively, c’è l’attrice Kristen Stewart, divenuta famosa grazie alla saga romantico-vampiresca di “Twilight”. La Stewart purtroppo non si presenta all’altezza del ruolo, risultando distaccata e fredda. Non c’è alcuna empatia, alchimia o magia tra la Stewart ed Eisenberg: la loro storia d’amore risulta così fittizia e poco convincente. La Stewart dovrebbe rappresentare l’innocenza in un mondo patinato e di eccessi qual è ed era quello hollywoodiano ed allo stesso tempo la passione fresca e giovanile che ammalia tutti. Purtroppo la Stewart non possiede nessuna delle due qualità richieste dalla sceneggiatura!

“Cafè Society” è una commedia agro-dolce che vanta una buona sceneggiatura ed un Woody Allen, che alla veneranda età di 81 anni, ancora riesce a far riflettere e ad ironizzare sulle piccolezze umane.

Voto: 7

Café Society (commedia, USA, 2016) di Woody Allen. Con Jeannie Berlin, Steve Carell, Jesse Eisenberg, Blake Lively, Parker Posey, Kristen Stewart, Corey Stoll, Ken Stott, Anna Camp, Stephen Kunken, Sari Lennick e Paul Schneider – in uscita nelle nostre sale da giovedì 29 settembre 2016


Ocean’s Eleven al femminile: tutte le novità

Tante le star pronte a far parte del cast per lo spin-off tutto al femminile della saga “Ocean’s Eleven”: da Sandra Bullock ad Helena Bonham Carter, Elizabeth Banks e Mindy Kaling.

oc1

Molte sono le novità riguardo il casting dello spin-off al femminile della famosa saga “Ocean’s Eleven” dal titolo provvisorio “Ocean’s Ocho”.

Dopo il premio Oscar Sandra Bullock e l’affascinante Cate Blanchett, il cast potrebbe arricchirsi di star inaspettate. Infatti, secondo il sito Showbiz 411, le due note attrici potrebbero essere affiancate da Helena Bonham Carter, Mindy Kaling ed Elizabeth Banks.

Se le protagoniste devono essere almeno otto, ne mancherebbero ancora tre!

Qualche settimana fa, sul web si rincorrevano dei rumors riguardo la candidatura di Jennifer Lawrence. In realtà l’attrice avrebbe rinunciato a causa dei suoi molti impegni lavorativi, ultimo dei quali il biopic incentrato sulla vicenda Theranos, la società multimiliardaria comandata dalla magnate Elizabeth Holmes fallita miseramente all’improvviso.

La pellicola sarà diretta da Gary Ross, noto regista di “Hunger Games”.

Sia il plot che la possibile release sono avvolti ancora in una fitta coltre di mistero.

The Nice Guys: recensione

Russell Crowe e Ryan Gosling sono la “strana coppia” della divertente commedia “The Nice Guys” diretta da Shane Black.

thenice0

Dal 1 giugno arriva nelle sale la buddy action comedy “The Nice Guys” di Shane Black con protagonisti Russell Crowe e Ryan Gosling.

Los Angeles, anni ’70. In seguito alla misteriosa morte di un’attrice di film porno ed alla scomparsa di una ragazza, i due investigatori Holland March (Ryan Gosling) e Jackson Healy (Russell Crowe) si ritrovano loro malgrado a collaborare. I due casi, apparentemente slegati fra loro, finiranno invece per indirizzarli verso un unico “cattivo”, la potente lobby dell’industria automobilistica americana. Nonostante la goffaggine e la diversità dei due detective, il caso si risolverà grazie soprattutto all’aiuto della saggia e riflessiva Molly, la figlia tredicenne di March.

Lo sceneggiatore e regista Shane Black (“Kiss Kiss Bang Bang”, “Iron Man 3”) confeziona un buddy-action movie di puro intrattenimento.

Ad una trama semplice e poco originale corrisponde un ottimo ritmo ed un buon sviluppo narrativo. Molte sono le gag divertenti e le situazioni rocambolesche di fughe e sparatorie, che non mancheranno di allietare il pubblico.

Vera rivelazione del film è sicuramente la coppia comica Crowe – Gosling. Il primo interpreta un uomo intuitivo e rissoso ma con una sua profonda etica; l’altro invece è più superficiale e temerario. L’alchimia tra i due risulta perfetta e l’empatia con lo spettatore è garantita. La “strana coppia”, infatti, è così male-assortita che sul grande schermo diventa irresistibile!

“The Nice Guys” è una buddy action comedy spassosa e brillante che assicura molto divertimento e leggerezza.

Voto: 8

The Nice Guys (commedia, Usa, 2016) di Shane Black con Ryan Gosling, Russell Crowe, Angourie Rice, Matt Bomer, Kim Basinger, Margaret Qualley, Keith David – in uscita nelle sale da mercoledì 1 giugno 2016


Un poliziotto ancora in Prova: recensione

Kevin Hart e Ice Cube ritornano sul grande schermo per la nuova spassosa commedia “Un poliziotto ancora in Prova”

pol0

Dal 12 maggio arriva nelle nostre sale l’action-buddy movie “Un poliziotto ancora in Prova” diretto da Tim Story (“Poliziotto in prova”, “I Fantastici 4”).

Secondo capitolo dell’omonimo film che due anni fa aveva conquistato il botteghino internazionale, “Un poliziotto ancora in Prova” conferma il successo della “inusuale” coppia comica costituita da Kevin Hart e dal rapper-attore Ice Cube.

Sono passati due anni ed il giovane Ben Barber ora è un detective in prova ed in procinto di sposarsi la bella sorella di James Payton, detective veterano e tutto d’un pezzo. James, stanco dei modi eccentrici e spesso catastrofici del futuro cognato, decide di dargli una possibilità rendendolo partecipe ad una missione a Miami che coinvolge un noto miliardario, losco trafficante di droga, di nome Antonio Pope (Benjamin Bratt). Ad affiancare il divertente due ci sarà anche Maya (Olivia Munn), una bellissima ed esperta detective della centrale di Miami, ed AJ (Ken Jong), un hacker asiatico che prima cerca di depistarli, poi chiederà il loro aiuto. La pericolosa missione di Ben e James così si svolgerà tra rocambolesche e variopinte fughe in macchina, sparatorie acrobatiche, lussuosi party e bellissime donne sempre molto succinte.

La pellicola vanta una sceneggiatura semplice, un buon ritmo e gag divertenti. Ha tutti gli ingredienti dell’action movie: inseguimenti ad alta velocità con macchine extra lusso, sparatorie spettacolari, esplosioni. Inoltre non mancano sexy donne seminude, musica rap a tutto volume e tanto glamour!

Rispetto al primo capitolo, il film risulta un po’ banale e ripetitivo, ma riesce comunque a strappare molte risate.

“Un poliziotto ancora in Prova” è un action buddy movie senza molte pretese ma che grazie al confermato duo comico Ice Cube – Kevin Hart riesce a regalare leggerezza e divertimento.

Voto: 7

Un poliziotto ancora in Prova (Ride Along 2, Commedia-azione, Usa, 2016) di Tim Story con Ice Cube, Kevin Hart, Olivia Munn, Tika Sumpter, Ken Jeong – in uscita nelle nostre sale da giovedì 12 maggio 2016