Archivi tag: Cate Blanchett

Song to Song: recensione

Musica e cinema per il nuovo film di Terrence Malick “Song to song”, con protagonisti Ryan Gosling, Michael Fassbender, Rooney Mara e Natalie Portman.

song0

Il noto regista Terrence Malick ritorna al cinema con un nuovo ed emozionante film “Song to Song”, dal 10 maggio nelle nostre sale.

Nella effervescente capitale della musica, Houston, BV (Ryan Gosling) è un giovane musicista in cerca di successo. BV è supportato dalla sua compagna cantautrice (Rooney Mara) e dal “mefistofelico” produttore Cook (Michael Fassbender). Ben presto il semplice rapporto professionale si trasformerà in qualcosa di ben diverso: il successo, l’adrenalina, il lusso sfrenato tenteranno di corrompere l’animo genuino di BV. Il triangolo amoroso si amplierà con l’ingresso della giovane cameriera Rhonda (Natalie Portman), presto compagna di Cook. Tra tradimenti, amori lesbo, incontri sessuali estremi, i personaggi ricercano loro stessi, la loro anima più profonda.

Malick è un regista che si ama o si odia: i suoi film sono sempre caratterizzati da scelte stilistiche precise, scenografie molto curate, immagini preferite alle parole.

Song to Song” infatti vanta un’affascinante e fluida fotografia, curata da Lubezki; una seducente scenografia, firmata da Jack Fisk; una ricerca stilistica estrema.

Houston, come i vari cammei delle rock star, da Iggi Pop a Patti Smith, diventano un semplice pretesto per il regista per raccontare la sua storia.

La pellicola corre su due binari narrativi: la scenografia racconta una storia di spazi e silenzi, dove la natura e l’architettura si fondono. Dall’altro lato ci sono i personaggi, buoni e cattivi, corrotti ed infelici. Alla tranquillità e perfezione dell’ambiente circostante si contrappone così l’inquietudine rumorosa e spesso violenta dell’animo umano.

I veri protagonisti sono i personaggi che si lasciano corrompere dal successo e dalla ricchezza dimenticando la musica, quel canto unico e genuino della propria anima. Per ritrovare l’amore ed il proprio io necessita spogliarsi e ritornare a “sporcarsi le mani”, riscoprire la natura.

La sceneggiatura sicuramente risulta frammentaria, così come discutibili possono sembrare alcune scelte narrative. Il prodotto finale però avvolge e disturba lo spettatore, perché elegantemente sensuale e profondamente provocatorio.

Song to Song” è un universo di immagini, suoni ed emozioni che vanta una sempre ottima regia ed un cast d’eccezione.

Voto: 7

Song to Song (Drammatico, USA, 2017) di Terrence Malick; con Ryan Gosling, Rooney Mara, Michael Fassbender, Natalie Portman, Cate Blanchett, Holly Hunter, Bérénice Marlohe, Patti Smith, Val Kilmer – in uscita nelle nostre sale da mercoledì 10 maggio 2017.


FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

Ocean’s Eight: in sala dal 2018

“Ocean’s Eight”, lo spin-off tutto al femminile del famoso “Ocean’s Eleven”, arriverà nelle nostre sale nel 2018.

oceanseight

La Warner Bros. ha annunciato che l’attesissimo “Ocean’s Eight”, lo spin-off tutto al femminile di “Ocean’s Eleven”, arriverà sul grande schermo l’8 giugno 2018.

La pellicola vanta un cast ricco di talentuose ed affascinanti star come Sandra Bullock, Cate Blanchett, Sarah Paulson, Rihanna, Anne Hathaway, Helena Bonham Carter, Mindy Kaling e Awkwafina.

La regia e la produzione del film sono affidate a Gary Ross (“Hunger Games”), mentre la sceneggiatura sarà curata dallo stesso Ross insieme ad Olivia Milch.

“Ocean’s Eight” sarà ambientato successivamente rispetto ai film della coppia George Clooney-Brad Pitt di “Ocean’s Eleven”: Sandra Bullock, che interpreterà la sorella di Danny Ocean, insieme al suo braccio destro (Cate Blanchett), metterà insieme una squadra di ladre per rubare una collana dal Met Ball, al fine di incastrare un crudele gallerista.

Le riprese dovrebbero iniziare questo mese a New York.

Ocean’s Eleven al femminile: tutte le novità

Tante le star pronte a far parte del cast per lo spin-off tutto al femminile della saga “Ocean’s Eleven”: da Sandra Bullock ad Helena Bonham Carter, Elizabeth Banks e Mindy Kaling.

oc1

Molte sono le novità riguardo il casting dello spin-off al femminile della famosa saga “Ocean’s Eleven” dal titolo provvisorio “Ocean’s Ocho”.

Dopo il premio Oscar Sandra Bullock e l’affascinante Cate Blanchett, il cast potrebbe arricchirsi di star inaspettate. Infatti, secondo il sito Showbiz 411, le due note attrici potrebbero essere affiancate da Helena Bonham Carter, Mindy Kaling ed Elizabeth Banks.

Se le protagoniste devono essere almeno otto, ne mancherebbero ancora tre!

Qualche settimana fa, sul web si rincorrevano dei rumors riguardo la candidatura di Jennifer Lawrence. In realtà l’attrice avrebbe rinunciato a causa dei suoi molti impegni lavorativi, ultimo dei quali il biopic incentrato sulla vicenda Theranos, la società multimiliardaria comandata dalla magnate Elizabeth Holmes fallita miseramente all’improvviso.

La pellicola sarà diretta da Gary Ross, noto regista di “Hunger Games”.

Sia il plot che la possibile release sono avvolti ancora in una fitta coltre di mistero.

Cate Blanchett nel biopic su Lucille Ball

L’attrice Cate Blanchett sarà la protagonista del biopic su Lucille Ball, attrice statunitense famosa per la sitcom “I Love Lucy” degli anni ’60.

b0

L’affascinante attrice Cate Blanchett è in trattative per interpretare la famosa Lucille Ball, icona del cinema americano degli anni ’60 e protagonista della sitcom “I Love Lucy”.

Secondo The Wrap la Blanchett sarebbe già stata scritturata per la parte, ma sia l’attrice che il suo agente non hanno ancora confermato la notizia.

Il biopic sarà scritto da Aaron Sorkin, autore del prossimo film “Steve Jobs”, e prodotto dai figli della diva americana, Lucie Arnaz e Desi Arnaz Jr.

Continua la lettura di Cate Blanchett nel biopic su Lucille Ball

Cate Blanchett: non sono omosessuale

La nota attrice Cate Blanchett, durante la presentazione del suo ultimo film a Cannes, ha smentito le voci che l’accusavano di essere un omosessuale.

cate0

Il premio Oscar Cate Blanchett ha smentito subito le voci che circolavano riguardo la sua omosessualità! L’attrice, in occasione della presentazione del suo ultimo film al festival di Cannes “Carol”, ha ritrattato, o meglio ha chiarito, quanto precedentemente dichiarato in un’intervista a Vanity Fair.

Intervistata riguardo alla sua partecipazione nel film “Carol” di Todd Haynes, in cui l’attrice interpreta l’aristocratica e sofisticata protagonista, una donna che nella New York anni ’50 si innamora di una giovane fotografa (Rooney Mara); l’attrice aveva ammesso di aver amato molte donne nella sua vita. All’incontro con i giornalisti, al Festival di Cannes, dopo la proiezione stampa del film, la Blanchett ha così dichiarato:

“Mi è stato chiesto se avevo avuto relazioni con donne, ho risposto sì, ma non mi riferivo a relazioni sessuali”.

Continua la lettura di Cate Blanchett: non sono omosessuale

Cenerentola: recensione

Poca magia e tanto colore per “Cenerentola”, adattamento cinematografico live-action della popolare fiaba Disney.

Cenerentola-banner

Dal 12 marzo arriva nelle sale italiane l’attesissimo “Cenerentola”, live-action della popolare ed omonima fiaba. Una via di mezzo tra la versione di Charles Perrault, quella dei Fratelli Grimm e la prima versione Disney degli anni 50, “Cenerentola” è diretta dal noto attore-regista Kenneth Branagh.

La storia, con qualche licenza poetica e qualche “aggiustamento”, è abbastanza fedele all’originale. C’è la giovane, orfana di genitori, che si ritrova a vestire i panni dell’umile serva per soddisfare i capricci della crudele matrigna e delle sue figlie. Finché un giorno il principe organizza un ballo a cui parteciperà la giovane, che grazie alla magia della fata Madrina sembrerà una vera principessa. Il principe non potrà che innamorarsene.

Le differenze con la storia originale sono tante: le origini della fanciulla; la stessa madre morente in versione “new age”; una matrigna forse troppo moderna; la mancanza dei topolini ed uccellini che aiutano la giovane ad affrontare la sua difficile quotidianità.

Continua la lettura di Cenerentola: recensione