Archivi tag: al cinema

Nessuno si salva da solo: recensione

Castellitto racconta la crisi coniugale come crisi sociale, specchio di una generazione di frustrati e sesso-dipendenti.

nessuno-si-salva-da-solo

Sergio Castellitto ritorna sul grande schermo con il film drammatico “Nessuno si salva da solo” con Riccardo Scamarcio e Jasmine Trinca.

Adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Margaret Mazzantini, il film si svolge unicamente durante una serata a ristorante dove Delia (Jasmine Trinca) e Gaetano (Riccardo Scamarcio) s’incontrano apparentemente per pianificare le vacanze estive dei figli.

Attraverso continui flashback si ripercorre la storia d’amore dei due coniugi, dal loro primo incontro di pura passione, alla nascita dei figli fino all’amara separazione. Delia è una giovane fragile, con passati problemi di anoressia, che rinuncia alla sua carriera per l’amore; mentre Gaetano è un belloccio di periferia che per amore si dedica ad un lavoro che non lo soddisfa.

Continua la lettura di Nessuno si salva da solo: recensione

FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

Le leggi del desiderio: recensione

Dopo “Parlami d’Amore” e “Un altro mondo”, Silvio Muccino ritorna al cinema con la commedia romantica “Le leggi del Desiderio”.

le-leggi-del-desiderio

L’attore-regista e sceneggiatore Silvio Muccino ritorna sul grande schermo dal 26 febbraio con il suo terzo lungometraggio “Le leggi del desiderio”.

La pellicola, scritta insieme a Carla Evangelista, racconta la storia del life coach Giovanni Canton, un guru moderno che indirizza le persone a perseguire il successo. Canton viene scritturato da uno show televisivo in cui dovrà scegliere tre individui, che dopo 6 mesi di training, realizzeranno i loro desideri più nascosti. I tre fortunati sono Luciana Marino, interpretata dalla sempre brava Carla Signoris, segretaria di un importante vescovo in Vaticano ma che scrive segretamente romanzi erotici; Matilde Silvestri, ovvero Nicole Grimaudo, trentenne single fallita ed innamorata del capo; Ernesto Colapicchioni, interpretato dal simpaticissimo Maurizio Mattioli, sessantenne disoccupato con moglie disabile.

Continua la lettura di Le leggi del desiderio: recensione

Meraviglioso Boccaccio: recensione

I fratelli Taviani ritornano al cinema con “Meraviglioso Boccaccio”, film ispirato al “Decamerone”.

meraviglioso boccaccio

I fratelli Taviani ritornano al cinema dal 26 febbraio con un nuovo gioiello cinematografico “Meraviglioso Boccaccio”.

Il film è liberamente ispirato ad alcune novelle della famosa opera letteraria “Decamerone” di Giovanni Boccaccio.

A metà del ‘300 Firenze è piegata dalla peste, ed un gruppo di giovani, sette donne e tre uomini, scappano in campagna in cerca di salvezza. Per dimenticare gli orrori della peste e passare le giornate, i giovani decidono di dedicarsi all’arte del novellare.

I fratelli Taviani prestano molta attenzione al contesto storico e sociale del “Decamerone”: essenziali sono i dettagli delle bellissime vesti e dei paesaggi, delle lussuose dimore e della rigogliosa natura. C’è tutta l’ironia del Boccaccio e la sua irriverenza!

Continua la lettura di Meraviglioso Boccaccio: recensione

Kingsman – The Secret Service: recensione

Spettacolare ed irriverente spy story per Matthew Vaughn,”Kingsman the Secret Service”, con Colin Firth, Michael Caine, Taron Egerton.

Kingsman-movie

Il noto regista-sceneggiatore Matthew Vaughn ritorna sul grande schermo con una nuova ed emozionante spy story: “Kingsman – The Secret Service”.

La pellicola, scritta e diretta da Vaughn (“Kick Ass”), è l’adattamento cinematografico della graphic novel di Mark Millar e Dave Gibbons.

Per salvare il mondo c’è una squadra di super agenti segreti, i Kingsman, uomini eleganti e nobili super-addestrati. Per diventare un kingsman bisogna superare un tirocinio molto difficile che non richiede solo prestanza fisica ma soprattutto dirittura morale. Harry Hart (Colin Firth) propone il giovane Gary “Eggsy” (Taron Egerton), un ragazzo sveglio ma di basso ceto sociale, figlio di un defunto collega di Hart. Allo stesso tempo c’è una minaccia da fronteggiare: Valentine (Samuel L.Jackson) è un miliardario che vuole decimare la popolazione mondiale con un piano pericoloso. Sarà compito dei Kingsman fermarlo.

“Kingsman” è una spy story piena di ironia e scene spettacolari.

Continua la lettura di Kingsman – The Secret Service: recensione

Noi e la Giulia: recensione

Luca Argentero, Claudio Amendola ed Anna Foglietta sono i protagonisti della commedia divertente “Noi e la Giulia” di Edoardo Leo.

noi e la giulia

Noi e la Giulia”, terzo lungometraggio per il regista e sceneggiatore Edoardo Leo, arriverà al cinema dal 19 febbraio.

Ispirata al romanzo “Giulia 1300 e altri miracoli” di Fabio Bartolomei, la commedia vede protagonisti Luca Argentero, Edoardo Leo, Claudio Amendola, Anna Foglietta, Stefano Fresi e Carlo Buccirosso.

Quattro falliti e delusi dalla vita, senza conoscersi, decidono di dare una svolta alla loro quotidianità acquistando un podere in campagna ed avviare un agriturismo. Se l’invettiva e la buona volontà non sembrano mancare, presto i quattro falliti dovranno fare i conti con le difficoltà del territorio e con la camorra. Così il variegato gruppo si troverà suo malgrado a reagire ed a combattere, in modo tragicomico e rocambolesco, per realizzare il loro sogno comune.

Il regista Leo (“Diciotto anni dopo” e “Buongiorno papà”) con questo film fotografa, seppur con toni ironici, una generazione di quarantenni allo sbando, senza sogni nè ideali, ignoranti e soprattutto senza carattere. L’assenza del lavoro o la costrizione a fare un lavoro che non soddisfi le proprie aspirazioni è solo uno specchietto per le allodole, in quanto i protagonisti risultano sconfitti senza aver mai combattuto! La corruzione o la stessa camorra sono solo un ingrediente umoristico per celare una fotografia molto amara di un’Italia di oggi senza alcuna speranza di rinascita.

Continua la lettura di Noi e la Giulia: recensione

Claudio Amendola: Il sorriso li seppelirà

Il noto attore Claudio Amendola ritorna al cinema protagonista di “Noi e la Giulia”, commedia diretta e scritta da Edoardo Leo.

Nel film Amendola interpreta Sergio, un nostalgico comunista che invoca la resistenza ad oltranza. In occasione della presentazione del film alla stampa, Amendola ha risposto ad alcune domande sul suo personaggio.

Amendola, Le assomiglia il personaggio che interpreta?

Amendola:

“Come ho letto il libro di Bartolomei da cui il film è tratto, mi sono riconosciuto in Sergio. Ne conosco il dramma interiore, la rabbia repressa. È simile a me, ai mie amici ed alle persone che incontro con cui basta scambiarsi un’occhiata per capirne l’amarezza, il sogno svanito e rattrappito. Ma mi sono divertito a rendere comico Sergio. I personaggi affrontano disgrazie e fallimenti con il sorriso sulle labbra e questo fa la differenza. È uno stile di vita, un modo di essere: affrontare anche le cose peggiori con un sorriso. L’unico modo per andare avanti oggi è non perdere il sorriso”.

Continua la lettura di Claudio Amendola: Il sorriso li seppelirà

Edoardo Leo: il cinema deve solo divertire

Secondo il regista e sceneggiatore Edoardo Leo il cinema, come ogni forma d’arte dovrebbe solo allietare, emozionare e divertire e non dovrebbe veicolare alcun messaggio sociale o riflessione pedagogica.

In occasione della presentazione alla stampa del suo terzo ed ultimo lungometraggio, “Noi e La Giulia”,che uscirà al cinema dal 29 febbraio, il regista Leo ha così dichiarato:

“Il cinema non deve essere didattico. Io non ho alcun messaggio da dare ai posteri. La commedia serve a raccontare quello che succede. Sono un commediante e voglio fare film che siano belle storie e che divertano il pubblico, guardando la vita sotto una lente di ironia”.

Continua la lettura di Edoardo Leo: il cinema deve solo divertire