Regression: recensione

Il regista Premio Oscar Alejandro Amenábar dirige Emma Watson ed Ethan Hawke nel suo primo thriller “Regression”, nelle sale dal 3 dicembre.

regression0

Dopo il successo di “The Others”, il noto regista premio Oscar Alejandro Amenábar ritorna al cinema con un nuovo thriller-horror: “Regression”.

Minnesota, 1990. La tranquilla vita di una cittadina di provincia viene sconvolta dalle atroci accuse di Angela, una fragile diciassettenne. La ragazza accusa il padre non solo di stupro ma anche di riti satanici. L’uomo, anche se titubante a riguardo, confessa. Il detective Bruce Kenner, con l’aiuto di uno psichiatra, cerca di risolvere il caso adottando la tecnica della regressione. Molti diventano i ricordi che affiorano nella mente dell’uomo, da orge sataniche a sacrifici di animali e bambini, tutti confermati dalla vittima. Il sospetto e la paura dilaga: l’intera cittadina sembra esser coinvolta.

Il regista, dopo un lungo silenzio creativo, decide così di tornare al thriller con un film stile old movie del genere anni ’70-’80. Atmosfere cupe, poca suspense e soprattutto tanta psicologia. Infatti il film ruota attorno alle paure e debolezze proprio dell’uomo e come queste vengono influenzate e manipolizzate dai mass media.

Ad una sceneggiatura interessante ma poco articolata ed approfondita corrisponde un ritmo altalenante ed interpreti mediocri. Infatti sia Emma Watson, l’ex maghetta di “Herry Potter”, che Ethan Hawke risultano essere poco convincenti nei loro rispettivi ruoli.

La grande attesa per questo film è stata presto smentita: il regista Alejandro Amenábar conferma, come dimostrato nelle ultime pellicole, di aver perso la sua genialità creativa.

Voto: 5

Regression (Usa, 2015, thriller) di Alejandro Amenábar; con Emma Watson, Ethan Hawke, David Thewlis, Devon Bostick, Dale Dickey, Aaron Ashmore, Adam Butcher, David Dencik, Aaron Abrams, Lothaire Bluteau, Kristian Bruun, Peter MacNeill, Goran Stjepanovic, Maura Grierson, Jacob Neayem, Danielle Bourgon, Alli McLaren, Janet Porter – in uscita nelle sale da giovedì 3 dicembre 2015

FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *