Qualcosa di nuovo: il trailer del nuovo film di Cristina Comencini

È stato pubblicato il trailer della nuova commedia di Cristina Comencini “Qualcosa di nuovo”, dal 13 ottobre nelle nostre sale.

cor0

La nota regista italiana Cristina Comencini ritorna sul grande schermo dal 13 ottobre con la commedia “Qualcosa di nuovo“.

Protagoniste della pellicola sono le famose ed apprezzate interpreti Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti.

La sinossi ufficiale del film recita:

“Lucia (Paola Cortellesi) e Maria (Micaela Ramazzati) si conoscono da sempre. Due amiche che più diverse non si può.
Lucia ha chiuso col genere maschile, Maria invece non riesce proprio a farne a meno.
Una sera nel suo letto capita (finalmente!) l’Uomo perfetto. Bello, sensibile, appassionato, maturo.
Il mattino però porta con sé incredibili sorprese e tra equivoci, grandi bugie e piccoli abbandoni Lucia e Maria si prenderanno una bella vacanza da sé stesse.
Forse quel ragazzo incontrato per caso è davvero l’Uomo che tutte cercano perché con le sue semplici teorie riesce a fare la vera radiografia delle loro vite, a buttare all’aria abitudini e falsi miti e a rivoluzionare ogni desiderio e ogni certezza.”

FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

Io prima di Te: recensione

Dal 1 settembre arriva nelle nostre sale l’attesissima commedia romantica “Io prima di te” con Sam Claflin ed Emilia Clarke.

io0

Adattamento cinematografico dell’omonimo best seller di Jojo MoyesMe before you”, arriva In Italia dal 1° Settembre la commedia romantica “Io prima di Te” della regista Thea Sharrock, al suo debutto sul grande schermo.

Protagonisti della pellicola sono il sex symbol Sam Claflin, famoso interprete della saga “Hunger Games” ed Emilia Clarke (“Game of Thrones”).

Will Traynor (Sam Claflin) è un ricco banchiere dallo spirito libero ed avventuriero che, in seguito ad un tragico incidente, è diventato tetraplegico. Louisa (Emilia Clarke) è una ragazza molto naif, che ama vestiti ed accessori coloratissimi. Louisa, per aiutare la sua famiglia in difficoltà, accetta di fare compagnia a Will. Inizialmente il ragazzo si mostra chiuso e sgarbato, ma l’effervescenza di Louisa si rivelerà presto contagiosa. Nonostante il tenero sentimento che è nato tra i due, Will ha deciso di praticare l’eutanasia. Louisa avrà solo qualche settimana di tempo per fargli cambiare idea.

“Io prima di Te” è un’operetta romantica ben confezionata: protagonisti affascinanti ed empatici, una bellissima colonna sonora ed una scenografia trasognante.

Ad una regia lineare corrisponde un buon ritmo ed una struttura ben articolata.

Fedele al romanzo da cui trae ispirazione, la pellicola risulta ricca di rimandi cinematografici cari all’immaginario romantico femminile dal famoso “My Fair Lady” a “Pretty Woman”.

La pellicola poi presenta tutti i tipici cliché del genere: i paesaggi alla Rosamunde Pilcher; il fidanzato stupido ed ingenuo; il protagonista affascinante anche se con la barba lunga ed il brutto carattere, la protagonista imbranata ma romantica; l’ex fidanzata egoista e narcisista.

Il problema di “Io prima di Te” è sicuramente nell’incipit che rasenta l’imbarazzante ed il ridicolo. Infatti il solito cliché della ragazza dallo spirito da crocerossina che è pronta a rinunciare a tutto per salvarle il principe malato o l’immagine della giovane che ha bisogno dei soldi di lui per costruirsi un domani risultano essere anacronistici e non corrispondenti al ruolo della donna moderna. Louisa, infatti, acquisisce il coraggio di vivere la propria vita ed i propri sogni grazie alle parole ed ai soldi di Will! Perché una donna nel XXI secolo dovrebbe necessitare dell’aiuto psicologico ed economico di un uomo per concretizzare i suoi sogni?

Irritante risulta essere anche la figura del protagonista maschile: un giovane che ha avuto tutto se non troppo dalla vita, per una disabilità, preferisce morire piuttosto che vivere! In questo caso il tema centrale non è l’eutanasia, se sia giusta o no, bensì il valore della vita in quanto tale. Will non accetta la sua nuova condizione, nonostante possa ancora amare, vedere, respirare, ragionare..e preferisce morire e perdere tutto! Il messaggio così si presta a molte interpretazioni che possono essere pericolose quali: la vita non vale di esser vissuta se hai una qualsiasi disabilità! Quindi anche se sei bello, ricco, colto, intelligente ed amato da tutti ma presenti una qualche menomazione non sei degno di vivere!

“Io prima di Te” aspira ad essere una commedia romantica strappalacrime destinata ad un pubblico prevalentemente femminile. In realtà il film risulta essere un’operetta da collezione “Harmony”: poco credibile e dal retrogusto amaro.

Voto: 4

Io prima di te (“Me Before You”, Drammatico-sentimentale, USA) di Thea Sharrock con Emilia Clarke, Sam Claflin, Charles Dance, Matthew Lewis, Vanessa Kirby, Janet McTeer – in uscita nelle nostre sale da giovedì 1 settembre 2016