Natalie Portman in Jackie: prime foto

L’affascinante attrice Natalie Portman sarà l’icona dello stile Jackie Kennedy nel nuovo film di Pablo Larrain.

jackie-kennedy-natalie-portman.w529.h529.2x

Sono state pubblicate le prime foto di “Jackie”, biopic dedicato alla famosa first Lady Jacqueline Kennedy che sarà interpretata da Natalie Portman.

Il film diretto da Pablo Larrain arriverà nelle sale solo nel 2017.

La pellicola racconta la vita e le reazioni pubbliche e private della first Lady nei quattro giorni successivi all’omicidio di John F. Kennedy a Dallas nel 1963. Come ha recentemente dichiarato Mirava di Wild Bunch:

“Parla dei giorni in cui Jackie Kennedy diventò un’icona, mentre stava perdendo tutto”.

Il cast si completa anche di Greta Gerwig, John Hurt e Max Casella.

Il progetto inizialmente era stato affidato a Darren Aronofsky, che aveva gia’ diretto la Portman in “Black Swan”. Poi il timone è passato a Lorraine, e Aronofsky è rimasto come produttore.

La sceneggiatura si basa sullo scritto di Noah Oppenheimer.

FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

Star Wars – Il risveglio della Forza: recensione

Han Solo è tornato, insieme alla principessa Leia, a Chewbecca ed ai simpatici droidi R2-D2 e C-3PO per il sequel più atteso degli ultimi anni: “Star Wars – Il Risveglio della Forza”.

Star-Wars0

Il film più atteso dell’anno “Star Wars – Il Risveglio della Forza”, settimo capitolo della nota saga di Guerre Stellari e sequel della trilogia originaria del 1977, arriverà nelle nostre sale dal 16 dicembre.

Diretta da J.J. Abrams, la pellicola vede il ritorno dei suoi protagonisti storici come Han Solo, interpretato dall’indimenticabile Harrison Ford; Carrie Fisher nei panni della Principessa Leia, oltre a Wookiee Chewbecca ed i simpatici droidi R2-D2 e C-3PO.

La trama ufficiale recita:

“C’era l’Impero, e c’erano i Ribelli che lo combattevano. Quelle battaglie ora sono parte del passato, la Storia ha assunto i contorni della Leggenda e i suoi protagonisti sono ora in gran parte dispersi. I nostalgici dell’Impero hanno ricompattato le loro fila e sono ora fedeli al Nuovo Ordine, deciso a portare a termine quanto cominciato dai Sith tanti anni prima, cercando di estendere il loro dominio sulla Galassia e rovesciando la pacifica Repubblica; a contrastarli, tuttavia, vecchi e nuovi Ribelli si riuniscono sotto la guida del Generale Leia Organa, veterana del conflitto e una delle ultime depositarie del potere della Forza. Luke Skywalker, il grande eroe della Galassia, è scomparso tempo prima e sarà l’ago della bilancia della nuova, imminente guerra… chi lo troverà per primo? L’oscuro Kylo Ren o gli eroi per caso Rey e Finn?”

<!—more–>

Il film si caratterizza per ottimi effetti speciali, un uso sapiente del 3D ed una buona sceneggiatura. Il regista J.J. Abrams, infatti, riesce ad omaggiare la trilogia originaria ed allo stesso tempo, abilmente, introduce nuovi personaggi e nuove storie, che potranno svilupparsi nei prossimi capitoli. Così accanto ai personaggi storici ci sono i giovani: Rey (Daisy Ridley), la nuova depositaria del potere della Forza, Finn e l’affascinate pilota Bo. Sono loro adesso coloro che dovranno affrontare e combattere le Forze del Male.

Vera novità della pellicola di Abrams è sicuramente la nuova protagonista Rey, un’amazzone moderna. Le figure femminili, nella saga di Star Wars, hanno sempre avuto un ruolo secondario; adesso invece la nuova trilogia avrà come protagonista una donna! In realtà il cambio di direzione di questo settimo capitolo risponde semplicemente alla moda degli ultimi anni di Hollywood dove i protagonisti sono donne-guerriere, come nel caso del recente “Mad Max Fury Road” o la saga di “Hunger Games”.

“Star Wars – Il risveglio della Forza” è un buon prodotto cinematografico che sicuramente accontenterà i fan della saga e riuscirà a conquistare anche molti giovani neofiti.

Voto: 8

Star Wars Episodio VII – Il risveglio della forza (Star Wars: The Force Awakens, USA, 2015) di J.J. Abrams. Con Harrison Ford, Carrie Fisher, Mark Hamill, Anthony Daniels, Peter Mathew, Kenny Baker, John Boyega, Daisy Ridley, Adam Driver, Oscar Isaac, Andy Serkis, Domhnall Gleeson, Max von Sydow, Lupita Nyong’o, Pip Anderson, Crystal Clarke, Christina Chong, Miltos Yerolemou, Greg Grunberg, Warwick Davis, Jessica Henwick, Maisie Richardson-Sellers, Iko Uwais, Yayan Ruhian, Leanne Best e Gwendoline Christie – in uscita nelle sale da mercoledì 16 dicembre

 

Irrational Man: recensione

Un Woody Allen molto cupo e pessimista, ma sempre sagace ed irriverente, firma il suo ultimo film “Irrational Man”, con un magnifico Joaquin Phoenix ed un’affascinante Emma Stone.

irrational0

Joaquin Phoenix ed Emma Stone sono gli straordinari protagonisti della nuova black comedy di Woody Allen, “Irrational Man”, dal 16 dicembre nelle nostre sale.

La storia si ambienta in un tradizionale college americano. Abe Lucas (Joaquin Phonix) è il nuovo professore di filosofia, famoso non solo per i suoi scritti ma anche per essere un vero e proprio latin lover. Abe è, in realtà , un uomo profondamente depresso, sull’orlo del suicidio. Quando incontrerà Jill Pollard (Emma Stone), una promettente e spensierata studentessa, Abe si ritroverà ad interrogarsi sul senso della propria esistenza.

Il film si articola in due parti ben distinte: nella prima sembra riproporre la classica commedia di Allen degli ultimi anni, caratterizzata da molti dialoghi, interrogativi e riflessioni sulla condizione umana di oggi. Si omaggia Dostojevski ma anche Kant, passando per Heidegger. La seconda parte, invece, denota molte sorprese: la storia viene stravolta, acquista un ritmo inaspettato e s’infarcisce di frecciatine sagaci, tipiche di Allen e della sua tagliente ironia.

Il regista, con questo film, riflette sulle teorie esistenzialiste che caratterizzano la società odierna popolata da pochi filosofi, che si interessano solo a teorie del passato, e da una popolazione mediocre ed analfabeta. Così il protagonista della pellicola, da uomo depresso e vinto dalle brutture del Mondo, diventa eroe romantico quando decide di combattere il tiranno e stravolgere l’ordine dell’Universo. Ma nel momento in cui entra in gioco il fattore x inaspettato, lo scenario cambia nuovamente trasformando l’eroe da salvatore a carnefice.

Il nesso filosofico tra “Caso” e “Casualità” diventa il perno della pellicola diretta da Allen che sta cercando di ritrovare un suo linguaggio ed una nuova linfa creativa, dopo gli ultimi e clamorosi flop cinematografici.

Ad una sceneggiatura complessa e molto articolata si affianca un cast di ottimi interpreti: da un irriconoscibile Joaquin Phoenix, ingrassato ed imbruttito per l’occasione, all’affascinante Emma Stone.

“Irrational Man” è un film profondo e molto articolato, che offre differenti piani di lettura e di interpretazione.

Voto: 7

Irrational Man (commedia,USA, 2015) di Woody Allen; con Emma Stone, Joaquin Phoenix, Parker Posey, Jamie Blackley – in uscita nelle sale da mercoledì 16 dicembre 2015

Vacanze ai Caraibi: recensione

Dal 16 dicembre arriva nelle sale il nuovo cinepanettone con Christian De Sica, “Vacanze ai Caraibi”, diretto da Neri Parenti.

vacanzecaraibio

Christian De Sica ritorna al cinema, dal 16 dicembre, con un nuovo cinepanettone: “Vacanze ai Caraibi” diretto da Neri Parenti.

Come i classici film natalizi, la pellicola si articola in tre distinti episodi il cui unico fil rouge risulta essere l’ambientazione: le bellissime isole caraibiche.

Protagonisti del primo episodio sono Christian De Sica e Massimo Ghini: il primo, un ricco romano sull’orlo del crack finanziario; l’altro uno squattrinato che mira a sposare la figlia del presunto ricco romano per sistemarsi. Nel secondo episodio Fausto (Luca Argentero), un filologo monotono e molto serio, incontra Claudia (Ilaria Spada), una chiassosa romana di borgata. Tra i due, nonostante le insormontabili differenze, scoppia una grande passione ed un’irresistibile attrazione sessuale. Nel terzo episodio, infine, c’è Dario Bandiera che interpreta il classico giovane technological addict, che all’improvviso, si ritrova naufrago su un’isola deserta con l’i-phone senza campo.

Kill Bill 3 si farà: l’annuncio di Tarantino

Il noto regista Tarantino ha annunciato che tra i suoi futuri programmi c’è anche il terzo capitolo della saga di “Kill Bill”.

kill_bill_19

Il regista Quentin Tarantino ha recentemente dichiarato che presto potrebbe dedicarsi ad un terzo film della saga di “Kill Bill”.

Il regista, durante un’intervista sul suo prossimo film “The Hateful Eight” nelle sale italiane da febbraio 2016, ha così riferito che non è da escludere la possibilità di un terzo film sulla saga.

Tarantino ha infatti dichiarato:

“C’è sicuramente una possibilità che si faccia, è una probabilità, potrebbe succedere. Per una ragione in particolare: Uma ed io saremmo molto contenti di lavorare di nuovo insieme… Credo che Kill Bill sia il mio film più visionario, creando un mondo che non esiste. Per questo dico che è probabilmente il mio contributo più visionario all’industria cinematografica… Quindi sarebbe bello tornare ad un mondo più viscerale e meno legato alle parole”.

I fan della saga hanno accolto la notizia con immensa gioia e sono impazienti di vedere il ritorno della sposa samurai – Uma Thurman sul grande schermo.

Sono passati ben 11 anni da quando il regista Tarantino, due volte premio Oscar, ha conquistato il pubblico e la critica internazionale con i suoi episodi di “Kill Bill”. Il primo capitolo della saga risale al 2003 ed ha guadagnato al botteghino oltre 180 milioni di dollari, mentre il secondo capitolo, del 2004, ha sbancato il botteghino incassando ben 152 milioni di dollari. Entrambi i capitoli sono subito diventati un cult a livello internazionale.

Leone nel basilico: recensione

Il regista Leone Pompucci ritorna al cinema con un film onirico “Leone nel Basilico”, con protagonista Ida di Benedetto.

leone0

Dal 10 dicembre arriva nelle nostre sale “Leone nel Basilico”, il nuovo film del regista Leone Pompucci (“Camerieri”, “Il grande botto”) con protagonista Ida di Benedetto.

In una Roma desolata di metà agosto, l’anziana Maria Celeste si ritroverà suo malgrado a salvare la vita di Leone, un bambino di pochi mesi abbandonato tra le sue braccia dalla giovane madre, una prostituta un po’ stravagante. Inizia così l’odissea di Maria Celeste che sarà costretta a guardare l’amara e triste realtà che la circonda ed affrontarla con uno nuovo spirito.

Chiamatemi Francesco – il Papa della gente: recensione

La storia di Papa Francesco arriva sul grande schermo dal 3 dicembre con “Chiamatemi Francesco – il Papa della gente” diretto da Daniele Luchetti.

chiamatemi francesco-0

A pochi giorni dall’inaugurazione del Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco, il regista Daniele Luchetti (“Mio fratello è figlio unico”, “Anni Felici”) porta sul grande schermo la vita del Santo Padre con il film “Chiamatemi Francesco – il Papa della gente”.

Il film s’incentra sulla formazione spirituale e personale del giovane Jorge Mario in Argentina durante i sanguinosi e difficili anni della dittatura Videl in Argentina. Prima perito chimico, poi responsabile provinciale della Compagnia di Gesù fondata da Sant’Ignazio alla fine degli anni ’70. Dinanzi agli orrori della dittatura, che sembra non risparmiare neanche i preti, il giovane Bergoglio cerca di aiutare i più bisognosi delle periferie.

Il 13 marzo 2013 viene eletto Papa: i sobborghi di Buenos Aires applaudono ed esultano, come il resto del Mondo.