Fast & Furious 7: recensione

Commovente addio a Paul Walker, “Fast & Furious 7” è anche follia e divertimento puro

fast&furious7

Il regista James Wan firma il settimo capitolo della saga “Fast & Furious” e riesce a portare sul grande schermo tanto divertimento, esagerazione ed emozione.

Il film vede nuovamente i protagonisti affrontare un nuovo pericolo: il sanguinario killer delle forze speciali inglesi, Deckard Shaw (Jason Statham), gli dà la caccia per vendicarsi della morte del fratello minore Owen (Luke Evans), avvenuta durante la loro ultima missione. Così Dom, Brian, Hobbs, Letty, Roman, Tej e Mia, di nuovo insieme, accetteranno di collaborare con un agente governativo (Kurt Russell), alla disperata ricerca di un ingegnoso dispositivo di tracciamento, per affrontare il loro personale nemico in una corsa folle tra gli Stati Uniti e Abu Dhabi.

Motori roboanti, capriole a 300 km orari, combattimenti improbabili, grattacieli da sorvolare: tutto è così ridicolo e portato all’esasperazione che diventa uno spettacolo travolgente e colorato. Il divertimento è così assicurato: scene rocambolesche che non possono non strappare risate ed ilarità.

Il regista James Wan, in realtà, dimostra tutta la sua abilità registica nel confezionare un popcorn movie eccellente, che ha la consapevolezza di esserlo e non aspira ad altro se non ad intrattenere.

Continua la lettura di Fast & Furious 7: recensione

FacebookTwitterGoogle+EmailCondividi

Into the Woods: recensione

Candidato a 3 Premi Oscar e dopo aver sbancato il botteghino americano arriva in Italia il musical “Into The Woods” di Rob Marshall

into-the-woods0

Da Broadway al grande schermo: arriva nelle sale italiane dal 2 aprile il musical “Into the Woods” diretto da Rob Marshall (“Chicago”) basato sull’omonimo musical di Stephen Sondheim ed ispirato al libro “Il mondo incantato” di Bruno Bettelheim.

Magia, streghe, castelli e le favole più belle, nella loro versione originale dei fratelli Grimm, vengono raccolte in unico racconto che ruota intorno ad un bosco, magico e pauroso allo stesso tempo, scrigno dei desideri di tutti i protagonisti.

Un giovane fornaio e sua moglie vorrebbero avere un bambino e la crudele strega, per far avverare il loro desiderio, gli chiede in pegno alcuni oggetti che solo nel bosco potranno trovare. Qui s’intrecceranno le storie della giovane Cappuccetto rosso ed il lupo, Cenerentola ed il gran ballo, il giovane e sognatore Jack ed il fagiolo magico e la reclusa Raperonzolo.

Continua la lettura di Into the Woods: recensione

Soldato Semplice: recensione

La Grande Guerra per Paolo Cevoli è “Soldato Semplice”: una commedia agro-dolce tutta italiana.

soldato0

Dal 2 aprile arriva nelle sale italiane la commedia “Soldato semplice” esordio alla regia del noto comico di Zelig Paolo Cevoli.

Scritto, diretto ed interpretato da Cevoli, il film racconta la storia di Gino Montanari, Maestro elementare riccionese, che a causa dei suoi comportamenti libertini ed anti interventisti, è costretto ad arruolarsi volontario nella Grande Guerra. Gino sarà destinato ad un avamposto in Valtellina come eliografista. La guerra, la montagna, il nemico, gli Alpini, e soprattutto l’amicizia con il giovanissimo Pasquale Aniello, cambieranno per sempre Gino.

Cevoli con questo film ha voluto omaggiare il nonno, soldato della Grande Guerra, e raccontare l’Italia di ieri, quella del fronte dove i diversi dialetti e modi di vivere si sono incontrati, per ricordare quei valori di patria e famiglia necessari ancora oggi.

Continua la lettura di Soldato Semplice: recensione

Paolo Cevoli racconta Soldato Semplice

Paolo Cevoli, il noto comico di Zelig, racconta la sua commedia “Soldato semplice”, dal 2 aprile al cinema.

soldato2

Il noto comico romagnolo Paolo Cevoli, divenuto famoso soprattutto grazie al successo del programma Tv Zelig, ha curato la sceneggiatura, produzione e regia della commedia “Soldato Semplice”. Il film, di cui Cevoli interpreta anche il protagonista, arriverà nelle sale italiane il 2 aprile.

Il comico – regista, in occasione dell’anteprima stampa, ha così raccontato la sua avventura nel mondo cinematografico.

Com’ è nata la storia e perchè?

Continua la lettura di Paolo Cevoli racconta Soldato Semplice

50 Sfumature di Grigio: AAA regista cercasi

La regista Sam Taylor-Johnson abbandona il franchise di successo “50 Sfumature di Grigio”, la Universal è alla ricerca di una nuova regista per i sequel!

fifty-shades-of-grey-movie

La regista Sam Taylor-Johnson non girerà i sequel di “50 Sfumature di grigio”, adattamento cinematografico dell’omonima trilogia letteraria di E.L. James.

La regista aveva già precedentemente espresso le sue riserve riguardo i sequel, a causa di “divergenze artistiche” con la scrittrice E.L.James.

In una recente intervista a Deadline Hollywood, Sam Taylor-Johnson ha ufficializzato così la sua dipartita:

“La regia di “Cinquanta sfumature di grigio” è stata un viaggio intenso e incredibile per il quale sono enormemente grata. Devo ringraziare per questo soprattutto la Universal. Ho potuto instaurare rapporti stretti e solidi con il cast, i produttori e la troupe e soprattutto con Dakota e Jamie. Io non tornerò mai a dirigere il sequel, ma auguro tutto il successo possibile a chi dirigerà il secondo e terzo film”.

Continua la lettura di 50 Sfumature di Grigio: AAA regista cercasi

La Famiglia Bélier: recensione

Emozionante e divertente, arriva finalmente in Italia il successo cinematografico francese “La Famiglia Bélier” di Eric Lartigau: un film, come suggerisce il sottotitolo che “vi farà bene”!

la famiglia belier 0

Dopo aver sbancato il botteghino francese ed aver collezionato premi e critiche positive, arriva finalmente in Italia “La Famiglia Bélier” di Eric Lartigau con protagonista l’esordiente Louane Emera, vincitrice del premio Cèsar e voce di “The Voice” d’Oltralpe.

La commedia racconta la storia della famiglia Bélier: un padre, una madre e due figli, che vivono nella provincia allevando mucche e producendo formaggi. La particolarità della famiglia è che son tutti sordomuti eccetto Paula, la figlia sedicenne, a cui tocca fare da tramite tra i genitori ed il resto del mondo. Così è Paula a barcamenarsi tra la normale vita da teenager, tra scuola e primi amori, e l’organizzazione della fattoria.Tutto cambia, però, quando Paula scoprirà di avere una bellissima voce ed il suo professore di musica la incoraggerà ad entrare nella prestigiosa scuola di canto di Parigi. Paula così è combattuta: non sa se spiccare il volo o restare accanto alla sua famiglia.

Continua la lettura di La Famiglia Bélier: recensione

Jennifer Lawrence abbandona gli X-Men con Mystica

Jennifer Lawrence dice addio ai cinecomic con “X-Men: Apocalypse” di Bryan Singer

-X-Men-First-Class-

La nota attrice Jennifer Lawrence ha recentemente annunciato che “X-Men: Apocalypse” sarà il suo ultimo film del franchise di successo degli X-Men.

La notizia, naturalmente, ha suscitato non poche preoccupazioni e stupore, poichè la giovane attrice è sempre stata una protagonista eccellente e di sicuro richiamo di botteghino!

L’attrice, famosa sul grande schermo soprattutto per la nota saga “Hunger Games”, lo ha confermato in modo perentorio durante un’intervista con MTV:

“Sì, è davvero l’ultimo”.

Continua la lettura di Jennifer Lawrence abbandona gli X-Men con Mystica

French Connection: recensione

Emozionante e coinvolgente è il poliziesco anni ’70 “French Connection” di Cédric Jimenez con il premio Oscar Jean Dujardin

LA-FRENCH

Dal 26 marzo arriva nelle sale italiane l’acclamato “French Connection” di Cédric Jimenez, con il premio Oscar Jean Dujardin (“The Artist”) e Gilles Lellouche (“Les petits mouchoirs”).

Il film s’ispira a fatti realmente accaduti. Marsiglia a metà anni ’70 è il crocevia del traffico di droga sia per l’Europa che per gli Stati Uniti. Un giovane giudice Pierre Michel viene inviato nel Sud della Francia per occuparsi del traffico di eroina gestito dalla malavita, meglio nota come French Connection. A capo della mala marsigliese c’è Gaetan Zampa, il Padrino intoccabile e superbo.

Il regista con questo film sceglie di raccontare una storia vera per omaggiare tutti quei eroi che sacrificano la loro vita per lo Stato e la giustizia, come il nostro giudice Falcone.

Continua la lettura di French Connection: recensione

Gal Gadot è una Wonder Woman troppo magra

L’attrice israeliana Gal Gadot è stata duramente criticata perchè troppo magra per interpretare Wonder Woman!

dawn_of_justice_the_trinity

La nota attrice e modella israeliana Gal Gadot, che è stata scelta per interpretare Wonder Woman nel prossimo film “Batman vs Superman: Dawn of Justice”, è stata duramente criticata per la sua forma fisica.

Secondo alcuni, infatti, l’attrice sarebbe troppo magra e filiforme per rappresentare la giunonica Diana Prince-Wonder Woman!

L’affascinante attrice ha così replicato alle dure critiche:

“Dicono che sia troppo magra e che il mio seno sia troppo piccolo..Queste critiche molto tempo fa mi avrebbero ferito, ma adesso mi fanno solo divertire!”.

Continua la lettura di Gal Gadot è una Wonder Woman troppo magra

Fino a qui tutto bene: recensione

Una simpatica fotografia degli studenti universitari italiani che si apprestano ad affrontare il mondo è il tema della commedia di Roan Johnson “Fino a qui tutto bene”.

fino a qui<

Acclamato dal pubblico dell’ultimo Festival del cinema di Roma, la commedia “Fino a qui tutto bene” di Roan Johnson arriva nelle sale italiane dal 19 marzo.

Cinque ragazzi si apprestano a lasciare l’appartamento che hanno condiviso durante gli anni universitari. Tanti sono i ricordi e soprattutto la paura di lasciare quel posto sicuro per dover affrontare, adesso da soli, il mondo. C’è Ilaria, che ritornerà nella città d’origine dove l’aspetta l’azienda di famiglia ed una gravidanza inaspettata; c’è Vincenzo che ha fallito con il Teatro e l’amore; c’è Andrea e Francesca che, nonostante la relazione amorosa, scoprono di avere priorità diverse ed inconciliabili; c’è Paolo, il più simpatico ed impacciato, che ha una cotta per Ilaria sempre taciuta.

Continua la lettura di Fino a qui tutto bene: recensione